BENVENUTI SU STREAMINGCLA

qui troverete: News sportive,Streaming calcistico,Risultati partite serie A/B,Telegiornali,ecc

 

 



 

GRUPPO E:

 

ROMA 2-1 FULHAM ---- BASILEA 3-1 CSKA MOSCA

 

RIEPILOGO MATCH:

 

ROMA - FULHAM

 

Nel quarto turno del Gruppo E di Europa League, Roma-Fulham finisce 2-1. Gli inglesi passano in vantaggio nel primo tempo con un rigore di Kamara, poi restano in dieci per l'espulsione di Nevland al 49'. Nel finale i giallorossi trovano il pari con un gran sinistro di Riise e vincono con un colpo di testa di Okaka. Al 91' viene espulso anche Konchesky, i Cottagers chiudono in nove. Con Totti, Burdisso e Juan indisponibili, e soprattutto la sfida con l'Inter che incombe, Claudio Ranieri opera un turnover integrale proponendo una formazione in gran parte inedita. Il modulo è un 4-4-2, con Andreolli al centro della difesa, Cassetti terzino destro e Cicinho ala sulla medesima corsia. A sinistra va Guberti, mentre il duo d'attacco è composto da Okaka e Julio Baptista. Roy Hodgson risponde con uno schieramento speculare, nel quale l'ex modenese Kamara è supportato in prima linea dallo statunitense Dempsey.

I ritmi sono bassi, gli inglesi non hanno paura e approfittano quasi subito delle titubanze giallorosse. La Roma fatica a ingranare, specie sulle corsie di centrocampo. E il Fulham al primo affondo passa. Dempsey fa il vuoto sulla sinistra, passando dietro a Riise. Mette in mezzo per Kamara, che viene steso in area da Andreolli (18'). È rigore. Batte lo stesso Kamara, che spiazza Doni e fa l'1-0. La Roma prende il controllo del gioco, ma la vivacità manca. Cicinho mette il primo cross al 24' e per poco Mexes non pareggia i conti con una gran incornata che esce di un soffio. Ma è l'unica vera occasione dei giallorossi. E il Fulham per poco non raddoppia con Dempsey, che tentenna a concludere una ripartenza ficcante (31'). Al 42' arriva anche il giallo, quando un tiro a botta sicura di Mexes viene deviato in piena area dal braccio sinistro di Pantsil. La Roma chiede il rigore, ma l'arbitro non è dello stesso parere. E i dubbi sull'involontarietà del gesto sono più che legittimi. Comunque, non è finita qui. Al 45' Doni si infortuna alla gamba destra dopo un rinvio e al suo posto deve entrare Julio Sergio. Nella ripresa viene subito escluso anche Cicinho, rimpiazzato da Taddei. Hodgson, invece, inserisce Nevland al posto di Kamara e mantiene intatto il 4-4-2 iniziale. Peccato per lui che la sua scelta non sia più di tanto fortunata. Perché passano 4' e lo stesso Nevland si fa cacciare dal campo in un modo indecoroso, prendendo un rosso per un tackle da dietro su De Rossi nel mezzo del campo. I Cottagers restano in dieci e la partita cambia. La Roma inizia ad attaccare a pieno organico e va in forcing. Arriva una serie impressionante di corner e conclusioni dalla distanza. Ma di grosse occasioni non v'è traccia. E al 66' Ranieri fa ricorso a Menez, terminando i cambi con il francese al posto di Guberti. La Roma continua a premere e finalmente John Arne Riise trova il pari, sfruttando un corner dalla sinistra con un gran sinistro deviato (69'). Si va verso il gran finale. La Roma sente l'odore del sangue e affonda il colpo. Al 76' Taddei scappa a destra, cross di sinistro per Okaka, che stacca di sinistro e incorna alla perfezione. È il gol del 2-1, quello che vale tre punti soffertissimi. Nel finale il Fulham resta in nove, per l'espulsione di Koncesky al 91' (intervento duro su Taddei). La Roma vince senza convincere più di tanto. I giallorossi ringraziano Nevland, così come John Arne Riise e Okaka. E, ora, salgono a 7 punti, sorpassando il Fulham.

 

BASILEA - CSKA SOFIA

 

 Il Basilea vince con il CSKA Sofia e resta davanti a 9. Ma nelle prossime due partite tutto può ancora cambiare.

 

CLASSIFICA:

Pos. Squadra P.ti G V N S Gf Gs +/-
1 BASILEA 9 4 3 0 1 7 2 5
2 ROMA 7 4 2 1 1 5 4 1
3 FULHAM 5 4 1 2 1 4 4 0
4 CSKA SOFIA 1 4 0 1 3 2 8 -6

 

 

GRUPPO B

 

GENOA 3-2 LILLE ---- SLAVIA PRAGA 2-2 VALENCIA

 

RIEPILOGO MATCH: GENOA - LILLE

 

Il Genoa affronta la capolista del girone B, il Lille, che all'andata si erano imposti nettamente sul Grifone.

Il primo tempo ha visto subito i francesi pericolosi al 9' e al 12', ma è il Genoa a passare in vantaggio con l'argentino Palacio servito da Zapater, pochi minuti dopo sempre Zapater e Palacio van vicinissimi al 2-0 ma Landreau salva. Primo tempo che si chiude sul 1-0 con il Genoa meritatamente in vantaggio per quanto visto in campo.

Secondo tempo dove la pioggia continua a battere insistentemente, ma è sempre il Genoa a controllare la partita e al 57' dopo svariati rimpalli Hernan Crespo sigla il 2-0. Nei successivi 10 minuti prima Dumont poi Palacio sfiorano la rete per le rispettive compagini e al 76' Frau su corner isacca di testa la rete del 2-1 e Gasperini intimorito da una possibile rimonta dei francesi effettua 3 sostituzioni in 5 minuti ma proprio subito dopo la 3^ sostituzione arriva il pareggio dell'Ivoriano Zervinho, è 2-2. Il Genoa si butta in un disperato attacco negli ultimi 10 minuti (5' + 5 di recupero) e quasi insperatamente al 92' Sculli di destro centra la rete del 3-2 che permette al Genoa di essere ancora in corsa in Europa League.

 

SLAVIA PRAGA 2-2 VALENCIA

 
Segnano al 22’ Joaquín (V), al 47’ Maduro (V), poi il recupero dello Slavia Praga e la dormita del Valencia al 79’ Janda (S), e all'82' Grajciar(S)
 
 
CLASSIFICA:

Pos. Squadra P.ti G V N S Gf Gs +/-
1 Lille 7 4 2 1 1 11 5 6
2 Valencia 6 4 1 3 0 7 6 1
3 Genoa 6 4 2 0 2 7 8 -1
4 Slavia Praga 2 4 0 2 2 4 10 -6
 

Scritto da: A. Tagliati

 

 

GRUPPO G

 

VILLAREAL 4-1 LAZIO ---- LEVSKI SOFIA 0-1 RED BULL SALISBURGO

Pires Villarreal Lazio - 0

Non c'è pace per la Lazio. La squadra di Ballardini crolla miseramente in Europa League al Madrigal di Villareal: 4-1. Se prima era crisi, adesso è disastro. Oltre alle innegabili responsabilità dei biancocelesti, c'è però da dire che l'arbitro Kircher ne ha combinate di tutti i colori: Baronio espulso dopo quattro minuti per un tentativo di buffetto (nemmeno di schiaffo) non andato a segno nei confronti di un avversario; rigore abbastanza inspiegabile concesso per un contrasto in area tra Diakitè e Nilmar. Unica decisione azzeccata, il penalty concesso alla Lazio per fallo da ultimo uomo in area di Gonzalo su Rocchi con conseguente espulsione dello spagnolo. In una serata così nera, c’è una nota positiva: nonostante il tracollo contro il Villarreal, le possibilità di superare il girone di Europa League sono ancora intatte. I biancocelesti sono raggiunti al secondo posto proprio dagli spagnoli, a -6 dalla capolista Salisburgo.

PRIMO TEMPO - Detto questo, sul risultato c’è poco da dire. È vero che dopo nemmeno due minuti Rocchi si trova solo davanti a Diego Lopez ma spara sul portiere ed è vero che Foggia al 32’ sbaglia un rigore (fallo da ultimo uomo di Gonzalo sullo stesso Rocchi con conseguente espulsione dello spagnolo), ma c’è da dire che se il primo tempo finisce “solo” 3-0 per gli spagnoli i biancocelesti possono dirsi fortunati. Nei primi quindici minuti il Villarreal va in rete tre volte con Pires su punizione dalla distanza mal giudicata da Bizzarri (ma forse c’è una deviazione di Nilmar), un bel rasoterra dal limite dell’area di Cani, un tiro dal dischetto di Pires. Poi le occasioni per gli uomini di Valverde diventano troppe per elencarle.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa lo spartito cambia solo in parte. Gli spagnoli continuano a costruire e a sprecare, ma la Lazio sembra meno in balìa degli eventi rispetto al primo tempo, soprattutto dopo che Ballardini fa un doppio cambio mettendo Zarate e Kolarov per Siviglia e Perpetuini. L’argentino in particolare si dà da fare e il premio arriva al 74’, quando è proprio lui a infilare Diego Lopez. Tre minuti dopo la palla che potrebbe riaprire la partita capita sui piedi di Kolarov. Il serbo fa partire un gran tiro su cui Diego Lopez si esalta. Dal possibile 3-2 in sei minuti si passa al 4-1: Mauri commette fallo su Cani e Rossi, entrato al 78’, mette dentro spiazzando il povero Bizzarri. Il resto, come si dice nel basket, è garbage time.

 

CLASSIFICA:

Pos. Squadra P.ti G V N S Gf Gs +/-
1 RED BULL SALISBURGO 12 4 4 0 0 6 1 5
2 VILLARREAL 6 4 2 0 2 6 5 1
3 LAZIO 6 4 2 0 2 8 7 1
4 LEVSKI SOFIA 0 4 0 0 4 0 7 -7

 

 

 

ECCO TUTTI I RISULTATI:

 

Giovedì 5 Novembre EUROSPORT:
5 Nov, 19:00 Dinamo Zagreb0 - 2Ajax Maksimir, Zagreb
5 Nov, 19:00 Slavia Praga2 - 2Valencia Synot Tip Aréna, Praha
5 Nov, 19:00 Rapid Vienna0 - 3Hapoel Tel Aviv Ernst Happel Stadion Vienna, Wien
5 Nov, 19:00 Sporting Lisbona1 - 1FK Ventspils Estádio José Alvalade, Lissabon
5 Nov, 19:00 sc Heerenveen2 - 3Herta Berlino Abe Lenstra Stadion, Heerenveen
5 Nov, 19:00 Roma2 - 1Fulham Stadio Olimpico, Roma
5 Nov, 19:00 Sturm Graz0 - 1Panathinaikos UPC-Arena, Graz
5 Nov, 19:00 Anderlecht3 - 1FC Timisoara Stade Constant Vanden Stock, Bruxelles
5 Nov, 19:00 Genoa3 - 2Lille Stadio Luigi Ferraris, Genova
5 Nov, 19:00 Amburgo0 - 0Celtic HSH Nordbank Arena, Amburgo
5 Nov, 19:00 Basilea3 - 1CSKA Sofia Sankt Jakob-Park, Basel
5 Nov, 19:00 Dinamo Bucarest0 - 3Galatasaray Stadionul Dinamo, Bucuresti
5 Nov, 21:05 Villarreal4 - 1Lazio El Madrigal, Villarreal
5 Nov, 21:05 AEK Atene2 - 2BATE Borisov Nea Filadelfia, NULL
5 Nov, 21:05 CFR 1907 Cluj2 - 3Sparta Praga Stadionul Dr. Constantin Radulescu, Cluj-Napoca
5 Nov, 21:05 Werder Brema2 - 0Austria Vienna Weserstadion, Brema
5 Nov, 21:05 CD Nacional1 - 1Athletic Bilbao Estádio da Madeira, Funchal
5 Nov, 21:05 Levski Sofia0 - 1Red Bull Salisburgo Georgi Asparuchov, Sofiya
5 Nov, 21:05 Fenerbahçe3 - 1Steaua Bucarest Sükrü Saraçoglu, Istanbul
5 Nov, 21:05 Twente2 - 1Sheriff Tiraspol De Grolsch Veste, Enschede
5 Nov, 21:05 Everton0 - 2Benfica Goodison Park, Liverpool
5 Nov, 21:05 Partizan Belgrado2 - 4Club Bruges Stadion FK Partizan, Beograd
5 Nov, 21:05 Tolosa0 - 2Shakhtar Donetsk Stade Municipal, Toulouse
5 Nov, 21:05 FC København1 - 1PSV Parken, Kopenhagen



Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!